Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
+39 389 9296199 +39 389 9296199
Il tuo <strong>giardiniere</strong> di fiducia Il tuo giardiniere di fiducia
+39 389 9296199
Il nutrimento e la cura PER LE TUE PIANTE APPROFONDISCI Fai fiorire IL TUO GIARDINO APPROFONDISCI Il taglio giusto AL MOMENTO GIUSTO APPROFONDISCI Vuoi cambiare volto AL TUO GIARDINO APPROFONDISCI
Richiedi un sopralluogo

Come costruire un giardino roccioso a regola d'arte

Ricrea nel tuo giardino un angolo di vegetazione tipicamente alpina

Come costruire un giardino roccioso a regola d'arte

Creare un giardino roccioso a regola d'arte può essere davvero un'esperienza entusiasmante. Se, poi, si seguono correttamente tutti i passaggi, le soddisfazioni non tarderanno di certo ad arrivare.

Un giardino roccioso è una tipologia particolare di giardino, all'interno del quale non sono collocate le classiche piante ma le cosiddette piante alpine. Queste piante sono quelle che, normalmente, crescono e si sviluppano tra le rocce montane, a temperature davvero molto rigide che superano persino la soglia di sopportazione al freddo dei ben più forti alberi. Si tratta di piante non molto alte (15 centimetri al massimo) ma piuttosto sviluppate in larghezza, con ancoraggio solido e profondo al terreno, in modo da trovare la massima protezione dalle possibili intemperie quotidiane.

Per creare un giardino roccioso di tipo tradizionale basta seguire alcuni semplicissimi passaggi.

Una volta scelta la giusta collocazione (a Sud o Sud Ovest), la prima cosa da fare è quella di posizionare su questo luogo il fondo del giardino stesso che avrà funzione drenante (importantissima per le piante alpine che necessitano di un'adeguata umidità del terreno). Questo strato si deve comporre di una particolare miscela composta da pietre grezze, residui di mattoni e pietrame (reperibili laddove vengono smaltiti i rifiuti di tipo edile). Lo strato drenante dovrà essere almeno di 15 centimetri. 

Fatto questo, il passo successivo è quello di proteggere la terra che andrà a costituire il giardino roccioso. Il dilavamento rapido della terra sullo strato drenante è, infatti, un pericolo sempre in agguato.

Per evitarlo, o meglio rallentarlo, è necessario posizionare sullo strato appena creato un apposito prato (o erba falciata). Il risultato migliore, però, si ottiene utilizzando le cosiddette fibre geotessili che contribuiranno a trattenere la terra (tali fibre sono usate per proteggere da eventuali frane le autostrade in costruzione).

Giunti a questo punto, la composizione del proprio giardino roccioso passa attraverso la formazione dello strato di terra sul cumulo già creato. Si deve trattare di una terra parecchio drenata costituita da una miscela di pietrame, sabbia e pomice. Una trentina di centimetri basteranno.

Si passa, quindi, alla collocazione delle rocce che daranno l'aspetto tipico al giardino roccioso. Le prime ad essere posizionate devono essere quelle più grandi, cercando di sistemarle in maniera irregolare, per una maggiore naturalezza.

Le rocce devono essere ben salde. E' bene utilizzare altra terra o rocce più piccole allo scopo avendo però cura di non affossarle. Una volta soddisfatti della conformazione del proprio giardino roccioso si può procedere a compattare la terra attorno alle rocce semplicemente camminandoci su e pressando leggermente con i piedi.

Negli interstizi si può procedere a porre le piante riempiendo gli spazi vuoti semplicemente con del terriccio o della sabbia. Sistemate tutte le piante del giardino roccioso è sufficiente chiudere decorando con i sassolini più piccoli terminando con una trentina di centimetri di strato ghiaioso. Concludere con una bella annaffiata, senza bagnare più il terreno fino a quando questo non risulterà completamente asciutto.

Se vuoi realizzare anche tu un giardino roccioso nel tuo spazio verde, richiedi l'intervento di Hello Garden: Marcello Battistini progetterà e creerà per voi il giardino che avete sempre desiderato.