Elaborazione della richiesta in corso. Si prega di attendere.
+39 389 9296199 +39 389 9296199
Il tuo <strong>giardiniere</strong> di fiducia Il tuo giardiniere di fiducia
+39 389 9296199
Il nutrimento e la cura PER LE TUE PIANTE APPROFONDISCI Fai fiorire IL TUO GIARDINO APPROFONDISCI Il taglio giusto AL MOMENTO GIUSTO APPROFONDISCI Vuoi cambiare volto AL TUO GIARDINO APPROFONDISCI
Richiedi un sopralluogo

Cura e pulizia del giardino: diserbo e sfalcio del prato

Cura e pulizia del giardino: diserbo e sfalcio del prato

Una delle cose piacevoli della stagione primaverile è ammirare la fioritura delle piante, i nuovi germogli, il giardino rigoglioso e il prato verde e compatto. C’è una stagione per tutto e c’è un momento opportuno e specifico anche per prendersi cura del prato e del giardino di casa.

Come tutte le cose belle e delicate, infatti, anche la manutenzione del prato e del giardino comporta impegno e dedizione, ma il risultato finale è assicurato, soprattutto se ci si affida ad un professionista della cura del verde, come Hello Garden. Marcello Battistini si occuperà per voi della pulizia del giardino e dei vostri spazi verdi, di qualunque entità essi siano.

Prendersi cura del proprio prato: diserbo e sfalcio per mantenerlo curato

Le operazioni principali da eseguire sono due: il diserbo e lo sfalcio realizzate in quest’ordine.

Esistono poi altre due attività intermedie che sono l’arieggiatura e la trasemina, sempre consigliabili, ma variano da caso a caso. Diserbo e sfalcio sono le due azioni di manutenzione che consentono la cura base del prato e un aspetto estetico piacevole. 

Attraverso il diserbo si eliminano tutte le infestanti che puntualmente invadono il manto erboso: non è possibile eliminarle del tutto purtroppo, ma ciò che si può fare è limitarne o ritardarne la crescita. A questo scopo esistono dei diserbanti chimici che attaccano solo le piante interessate, solitamente si tratta di due specie precise: le infestanti a foglia larga e quelle a foglia stretta. Sulle due malerbe bisogna intervenire con operazioni mirate, in quanto ogni tipologia di infestante richiede specifiche esigenze e armi per combatterla.

L'aspetto positivo è che entrambe sono facilmente riconoscibili all’interno del prato, ma passiamo al trattamento.

Sulle infestanti a foglia larga il diserbante agisce in due modi attaccando la foglia stessa e la linfa distruggendo quindi i punti vitali. Anche per le graminacee a foglia stretta si può intervenire esternamente esistono in commercio dei prodotti che attaccano la pianta in maniera selettiva esclusivamente sulle infestanti senza danneggiare le foglie verdi sane. Le tecniche per l'utilizzo e la diffusione dei diserbanti sono varie, solitamente sono venduti in soluzione liquida da diluire in acqua con lo specifico attrezzo. In caso di piccoli prati o piccole aree da trattare è consigliabile l'utilizzo di un innaffiatoio per evitare il contatto diretto con altre piante da giardino, se presenti. Esistono, infine, dei fertilizzanti in polvere che contengono una quantità specifica di diserbante in questo modo attraverso una sola operazione si eseguono due attività molto importanti per la manutenzione del prato. Oppure ancora, si può intervenire singolarmente acquistando i diserbanti in stick in modo da trattare manualmente ogni pianta infestante, ovviamente ciò è possibile se si tratta di una piccola zona verde. Il periodo migliore per agire è tra agosto e ottobre, sono preferibili le temperature basse evitando l’irrigazione del prato almeno nelle otto ore successive in modo che il prodotto penetri nella pianta. 

Se non si è esperti in materia, è sempre consigliabile farsi aiutare da dei professionisti nel settore e affidarsi ad una ditta specializzata nella cura dei manti erbosi, come Hello Garden di Marcello Battistini

L'obiettivo è quello di scongiurare eventuali pericoli nell’utilizzo di prodotti chimici, evitando di incorrere nel rischio di rovinare del tutto il proprio prato.

Stesso consiglio vale per la fase successiva, l’attività di diserbo, infatti, è preliminare allo sfalcio che dev’essere programmato tra i due e i quattro giorni successivi, a seconda dell’entità del trattamento applicato. Rispetto al diserbo, la falciatura dell’erba da prato ha una periodicità più frequente nell’arco dell’anno, questo sia per consentire al manto una crescita rigogliosa, sia per donare al prato un aspetto curato e definito in ogni periodo.

Quando tagliare allora? Nelle zone a clima caldo solitamente da marzo a ottobre, più ravvicinata è invece la tosatura nelle zone a clima mite o freddo, compreso tra sette e dieci giorni. Il momento migliore per eseguire il taglio è con l’erba umida, quindi a manto bagnato, se la pioggia non vi ha aiutato è possibile inumidire la distesa erbosa manualmente. Una volta conclusa l’operazione di tosatura è fondamentale rimuovere con un rastrello le foglie e tutti i residui secchi dal manto. In questo modo la terra ha la possibilità di respirare, ingergo si dice "arieggiare" e si ricrea un luogo adatto per la crescita delle nuove foglie o, eventualmente, per la trasemina che serve a rinfoltire il prato. La trasemina può essere effettuata anche solo in alcune zone della distesa erbosa che risultano particolarmente danneggiate o che faticano a resistere durante l'anno.

Se stai cercando un professionista che si occupi del diserbo e dello sfalcio del tuo prato, garantendogli bellezza e lunga durata, Hello Garden di Marcello Battistini è l'azienda che fa per te. Contattalo per un sopralluogo: dopo opportuna analisi, si occuperà per te di tutto ciò che riguarda la cura e manutenzione del tuo prato.